GNOSIS
Rivista italiana
diintelligence
Agenzia Informazioni
e Sicurezza Interna
» ABBONAMENTI

» CONTATTI

» DIREZIONE

» AISI



» INDICE AUTORI


Italiano Tutte le lingue Cerca i titoli o i testi con
archivio

DIXIT 3/2016 È una vicenda che comincia in tempi lontani. C'è già un esempio di astuzia in chi introduce un cavallo di legno gremito di armati, tra le mura di Troia: Cleopatra, che si fa portare, avvolta in un tappeto, davanti a Cesare, per esaltare il suo fascino […]; Annibale manda i suoi informatori a indagare sulle intenzioni e gli stratagemmi di Scipione, ma gli incauti cadono prigionieri e il condottiero romano li lascia circolare per gli accampamenti, li suggestiona con la sicurezza e con la sua forza, li rimette a cavallo e li rispedisce al nemico, perché sappia […]. Se la guerra è, come ha detto Clausewitz, un modo di fare politica, anche lo spionaggio è uno strumento per governare e per realizzare i programmi di una nazione. Al di fuori della leggenda, dell’inevitabile retorica che accompagna le imprese dei Servizi segreti, c'è la dura realtà di una lotta crudele e inesorabile che vede coinvolti uomini di ogni genere...
Da Storia dello spionaggio, Enzo Biagi, 1970

DIXIT 2/2016 Bonaparte lui-même […] déjà sans doute conscient de son génie et soutenu par les sollicitations d’une ambition démesurée, dut sympathiser avec ces âmes républicaines, impatientes de secouer le joug de la tyrannie d’un roi ou de la tyrannie d’un prêtre. La force de s’émanciper contient en soi la force d’opprimerà son tour. Ceux qui sont assez puissants pour secouer tous les jougs, finissent toujours par imposer le leur. La marche est fatale, mais nous n’en sommes pas encore là. Nous en sommes encore à l’époque où parut en Angleterre un périodique intitulé: The Spy (l’Espion) dans lequel, sur les affaires du jour, l’éditeur publiait une correspondance fictive entre Milord All-eye et Milord All-ear – ce qui, d’après la phraséologie de nos jours, peut se traduire par: Je vois tout – J’entends tout – et fait comprendre l’orgueilleuse prétention de: Je sais tout.
Da Napoléon et l’Amérique, Alfred Schalck de la Faverie, 1973

DIXIT 1/2016 Il 5 maggio 1955 la Germania occidentale entrò a far parte della Nato su un piano di assoluta parità con gli altri Paesi membri e, in quello stesso giorno, le fu restituita la sua piena sovranità. Cadeva così l’ultimo ostacolo formale al trasferimento dell’Organizzazione Gehlen sotto il controllo federale… Il 21 febbraio si decise di costituire il Bundesnachrichtendienst (Bnd) – Servizio informazioni federale – annesso all’ufficio del Cancelliere. Adenauer dispose che il passaggio ufficiale dell’Organizzazione in questo nuovo organismo iniziasse il 1° aprile 1956… In tale data, al nostro quartier generale di Pullach la bandiera americana fu ammainata per l’ultima volta e, al suo posto, fu issata quella federale nera, rossa e oro. Tutti noi sapevamo che era cominciata la fase più impegnativa della nostra esistenza: ora avremmo scoperto se l’organizzazione era all’altezza, in quanto a struttura e concezione, del suo nuovo ruolo di organismo ufficiale dello Stato tedesco…
Da Servizio Segreto. Le memorie del Generale Reinhard Gehlen, 1973


GNOSIS 2013 - 2015
2015 1 2 3 4
2014 1 2 3 4
2013     3 4
GNOSIS 2007 - 2013
2013 1 2
2012 1 2 3 4
2011 1 2 3 4
2010 1 2 3 4
2009 1 2 3 4
2008 1 2 3 4
2007 1 2 3 4
GNOSIS 2004 - 2006
2006 1 2 3 4
2005 1 2 3 4
2004 1
Per Aspera ad Veritatem
2004 28
2003 25 26 27
2002 22 23 24
2001 19 20 21
2000 16 17 18
1999 13 14 15
1998 10 11 12
1997 7 8 9
1996 4 5 6
1995 1 2 3
© AGENZIA INFORMAZIONI E SICUREZZA INTERNA